Il PNRR italiano ha previsto il rifinanziamento del Fondo per l’internazionalizzazione delle imprese italiane, gestito dalla Simest.

Per sostenere la transizione digitale ed ecologica delle PMI italiane e supportarne la competitività internazionale, il Governo ha stanziato 1,2 miliardi di euro per il 2021. Il 40 % di tali risorse è riservato alle PMI che hanno la sede esclusiva nel Sud Italia.

Le PMI possono chiedere un finanziamento anche a fondo perduto nei seguenti interventi:

  1. “Transizione digitale e Ecologica delle PMI con vocazione internazionale”: sono finanziante anche le spese per le «consulenze in ambito digitale (i.e. digital manager»; e per le «consulenze per l’internazionalizzazione»;
  2. “Sviluppo del commercio elettronico delle PMI in Paesi esteri (E-commerce)” sono coperte dal finanziamento anche le spese per la «formazione del personale interno adibito alla gestione/funzionamento della piattaforma» dell’impresa per la commercializzazione in paesi esteri di beni e servizi prodotti in Italia o con marchio italiano;
  3. “Partecipazione delle PMI a fiere e mostre internazionali, anche in Italia, e missioni di sistema”: sono finanziate anche le «spese consulenziali in ambito digitale (es digital manager, social media manager, digital marketing manager» che sono connesse alla partecipazione ad una fiera o mostra.

La compilazione della domanda (a partire dalle ore 9.00 del 21 ottobre 2021) e l’invio della stessa (dalle ore 9.30 del 28 ottobre fino al 3 dicembre 2021) devono essere effettuate tramite il portale della Simest: https://www.simest.it/finanziamenti-pnrr/finanziamenti-agevolati-pnrr-nextgenerationeu